Domande Frequenti - FAQ

Il presente Accordo è stato modificato l'ultima volta il 24 maggio 2021

Mi è caduto il telefono cellulare in acqua e non si accende più, cosa devo fare ?

Tra le prime azioni da eseguire: estrarre la batteria (ove possibile) e recarsi immediatamente al centro di assistenza più vicino.

Tutti i vari palliativi che si leggono in rete, del tipo mettere il cellulare nel riso, possono aiutare in caso di emergenza ma non sono quasi mai risolutivi.

All’interno del laboratorio il vostro smartphone viene immediatamente aperto, estratta la batteria, smontata la scheda logica del telefono ed i vari componenti vengono inseriti nella vasca ad ultrasuoni per il lavaggio, quindi ri-assemblato.

Di vitale importanza sono i tempi d’intervento: evitano un’eventuale ossidazione con cortocircuiti all’interno del telefono.

Vi ricordiamo inoltre che quasi tutti i modelli di smartphone attualmente in commercio, presenta all’interno una cartina tornasole che identifica la presenza di umidità inequivocabile all’interno dello stesso.

Quali documenti occorrono per un intervento in garanzia (24 mesi) per il mio telefono cellulare?

I documenti accettati per la validazione della garanzia sono:

Scontrino fiscale, fattura d’acquisto,  la  copia del contratto telefonico d’acquisto (se fornito dall’operatore telefonico).

Nonostante le normative Europee in materia, esistono delle variabili in merito alla tipologia di documentazione accettata dai costruttori. Vige purtroppo una certa “anarchia” in tal senso.

  • Scontrino fiscale, alcuni costruttori accettano solo scontrini “parlanti” ovvero sullo scontrino deve essere specificato oltre all’importo pagato, anche la marca ed il modello riferito al telefono cellulare in oggetto. Altri costruttori accettano scontrini non “parlanti” ma con una dichiarazione di vendita timbrata e firmata dal venditore, altre varianti sono semplicemente l’accettazione dello scontrino non parlante.
  • Fattura d’acquisto, come nel caso dello scontrino fiscale, le “regole” sono circa le stesse con una variante in più, alcuni costruttori nella fattura d’acquisto esigono, oltre alla dichiarazione della marca e del modello, anche il codice IMEI a 15 cifre che identificata in modo univoco l’apparato(una specie di “targa”).
  • Contratto telefonico d’acquisto, normalmente è sufficiente per la validazione della garanzia uno dei pochi casi dove tutti i costruttori dei vari marchi adottano le stesse “regole”.
  • Non sono mai ammessi, bolle d’accompagnamento, ricevute d’ordine d’acquisto, documenti non fiscali, dichiarazione di vendita di rivenditori (per perdita di scontrino), ricevute pagamenti bancomat.

In sostanza per essere certi della validazione della garanzia è consigliabile contattare il nostro centro ed in base al tipo di marchio potremmo fornire delle informazioni più  precise ed aggiornate.

Ricordatevi anche di verificare quali siano le differenti condizioni di garanzia applicabili al vostro apparato.

Ho il vetro touch rotto del mio smartphone, il display funziona, posso cambiare solo il vetro?

In genere non è possibile la sostituzione del solo vetro touch (matrice), se non in modelli di smartphone di fascia  bassa dove previsto dal costruttore.

Per la stragrande maggioranza dei telefoni il vetro touch è incollato con il display in una parte unica e non è prevista la separazione.

I motivi sono molteplici e di natura diversa: il display incollato con il vetro touch, non permette l’entrata della polvere tra vetro e display, risulta più riparato dagli agenti esterni, come umidità, infiltrazioni da liquidi, ecc. . Inoltre si limitano gli spessori del gruppo vetro touch e display (telefono più sottile), le parti incollate assumono una resistenza meccanica maggiore agli urti, la luminosità del display ed i dettagli delle immagini sono più brillanti.

Le parti sono unite con procedure industriali, pertanto vi consigliamo di diffidare totalmente da chi sostiene di poterle separare e sostituire solamente la parte danneggiata, il risultato non sarà mai qualitativamente accettabile e garantibile.

Perchè certe differenze di prezzo per la riparazione del vetro-touch display di un cellulare?

Questo è un tema ampio ed articolato, molto discusso sui forum, tutti vorremmo riavere il nostro amato smartphone riparato in modo rapido e perfettamente funzionante, con le stesse caratteristiche costruttive prima della rottura e non per ultimo ad un basso costo di intervento.

Partiamo dal costo del ricambio, i display vetro-touch per gli smartphone sono tutti uguali ? ASSOLUTAMENTE NO!

Sul mercato si trovano display  vetri-touch apparentemente uguali ma con grosse differenze, luminosità, risoluzione dell’immagine, sensibilità al tocco, robustezza meccanica, caratteristiche di permeabilità: per questo le variazioni di prezzo posso oscillare dal 30% al 70% .

Per quanto riguarda la parte operativa dell’intervento, ovvero la sostituzione vera e propria della parte danneggiata, le differenze sono anche in questo caso moltissime: le maggiori difficoltà che si riscontrano nella sostituzione, per la maggior parte degli smartphone, sono legate allo scollare ed incollare la parte da sostituire.

Fortunatamente non basta guardare un tutorial per diventare tecnici certificati, ma occorre avere la strumentazione di laboratorio necessaria, come ad esempio un forno ventilato con curve di temperatura controllata, una pressa dedicata a quel preciso modello e soprattutto capacità e conoscenze tecniche acquisite in anni di esperienza.

La batteria del mio telefono dura poco, devo cambiarla?

Normalmente i Clienti lamentano una diminuzione progressiva della durata della batteria del loro telefono cellulare, in alcuni casi questo ha solo qualche ora di autonomia ed occorre ricaricarlo molte volte durante la giornata.

Il tipo di problema può essere riconducibile a diversi fattori, spesso la causa è proprio la batteria, ma ci sono anche altre possibilità:

  • La batteria ha perso in parte le sue caratteristiche iniziali dopo mesi di lavoro, mediamente sarebbe opportuno sostituirla intorno ai 12 mesi di funzionamento.
  • Lo smartphone consuma molta batteria per via delle molteplici app all’interno. Molte di queste anche se non utilizzate lavorano in background (ovvero sempre accese), in questo caso si può provare ad ovviare al problema dalle impostazioni del telefono, disabilitandone l’uso in modalità background.
  • Il telefono cellulare necessita di aggiornamento software, atto a risolvere diverse problematiche tra cui quelle legate ai consumi. In questo caso occorre lanciare l’aggiornamento software del telefono preferibilmente in modalità WIFI e con il caricabatterie inserito.
  • Lo smartphone ha problemi alla scheda logica e/o al processore, in questi casi occorre sostituire integralmente la scheda logica.

SHOPPING CART

close
WeCreativez WhatsApp Support
Il nostro team di assistenza clienti è qui per rispondere alle tue domande. Chiedi qualsiasi cosa!
? Ciao, come ti posso aiutare?